- Publicidade -

O verbo Andare (Ir) e Prendere (Pegar)

Andare (ir) e prendere (pegar) são verbos fundamentais em italiano, que você vai empregar muito na conversa diária, principalmente para se localizar. Também se usa prendere quando se fala de comidas e bebidas, como para dizer, por exemplo, prendo un caffè (eu vou tomar um café).

Andare: ir

(io) vado (vado)Eu vou
(tu) vai (vai)Tu vais / você vai (informal)
(lei) va (va)O senhor vai (formal)
(lu/lei) va (va)Ele/Ela vai
(noi) andiamo (andiamo)Nós vamos
(voi) andate (andate)Vós ides/vocês vão
(loro) vanno (vano)Eles/Elas vão

Vedi degli esempi (Veja alguns exemplos)

Dove va, signora? (dove va, sinhora?)
Para onde vai senhora?

Vorrei andare in treno.
(vorrei andare in treno.)
Eu gostaria de ir de trem.

Vado a Pisa. (vado a Piza.)
Eu vou a Pisa.

Dica de Linguagem: Em italiano, o tempo presente transmite a noção de ação contínua. Usa-se a mesma forma verbal para dizer “eu vou” e “eu estou indo”. Vado a Roma tanto significa “Estou indo a Roma” como “Eu vou a Roma”. O mesmo vale para outros verbos. Por exemplo Prendo il taxi quer dizer “Estou pegando um táxi” e também “Pego um táxi”.

Expressões com andare

andare per → riferito all’età significa “essere prossimo a”: “vado per i trenta” = “sono prossimo ai trent’anni”;

non andare giù → non piacere, non sopportare: “questa faccenda proprio non mi va giù”;

andarci di mezzo → essere coinvolto: “è una situazione molto delicata, non voglio andarci di mezzo”;

andare in vigore → essere valido: “il nuovo orario andrà in vigore domani”;

andare a ruba → essere molto richiesto: “il libro che cercavo non si trova più in libreria, mi hanno detto che è andato a ruba”;

andare a male → deteriorarsi: “questa frutta ha un cattivo odore, credo sia andata a male”;

andarci piano → comportarsi con grande cautela: “se fossi in te ci andrei piano con il vino stasera, domani devi andare al lavoro!”;

andare pazzo per qualcosa o qualcuno → amare molto qualcosa o qualcuno: “vado pazzo per il cioccolato, lo mangerei tutti i giorni”;

andare a monte / andare a rotoli → non realizzarsi, non raggiungere lo scopo, fallire: “il nostro affare è andato a monte”;

andare sul sicuro → agire basandosi su dati certi, non rischiare: “quando vengo a cena da te vado sul sicuro, so già che sei un’ottima cuoca”;

va da sé → è ovvio, è naturale, è chiaro: “va da sé che se ti metterai a dieta dimagrirai”;

andare in onda → venire trasmesso, detto di una trasmissione radiofonica o televisiva; andare in scena → essere rappresentato a teatro: “tra poco andrà in onda il telegiornale”;

andare a gonfie vele → procedere ottimamente: “sembra che il loro matrimonio vada a gonfie vele”;

“andare” unito alla particella ne significa “essere in pericolo, essere in gioco” seguito dalla preposizione di → “ne va della nostra vita” = “è in periocolo la nostra vita, è in gioco la nostra vita”;

• unito a un participio può essere sinonimo di “dovere essere” → “questa tassa va pagata” = “questa tassa deve essere pagata”.

Prendere: pegar

(io) prendo (prendo)Eu pego
(tu) prendi (prendi)Tu pegas/você pega (informal)
(lei) prende (prende)O senhor pega (formal)
(lui/lei) prende (prende)Ele/Ela pega
(noi) prendiamo (prendiamo)Nós pegamos
(voi) prendete (prendete)Vós pegais/vocês pegam
(loro) prendono (prendono)Eles/Elas pegam

Vedi degli esempi (Veja alguns exemplos)

Prendo la metro tutti i giorni.
(prendo la metro tuti i djorni.)
Pego o metrô todos os dias.

Non voglio prendere un taxi.
(non volho prendere un tassi.)
(Eu) não quero pegar um táxi.

Prenda la prima a sinistra.
(prenda la prima a sinistra.)
Pegue a primeira à esquerda.

Lui prende il vitello.
(lui prende il vitelo.)
Ele escolhe a vitela.

Dove va? (dove va?)
Aonde o senhor vai?

Vado alla stazione.
(vado ala statzione.)
Vou à estação.

Vuole prendere la metro?
(vuole prendere la metro?)
(O senhor) quer pegar o metrô?

No, voglio andare in autobus.
(nó, volho andare in autobus.)
Não, quero ir de ônibus.

Expressões com prendere

prendere casa → abitare, stabilirsi: ho preso casa a Milano e mi trovo molto bene;

• prendere fiato → fermarsi un po’ per riposare, specialmente dopo uno sforzo prolungato: quando si è troppo stanchi per continuare a lavorare, bisogna prendere fiato per poi ricominciare;

prendere forma → formarsi, assumere concretezza, concretizzarsi: finalmente il nostro progetto comincia a prendere forma;

prendere piede → affermarsi, diffondersi in modo consistente, attecchire: la moda degli anni Settanta ha di nuovo preso piede tra i più giovani;

prendere posizione → esprimere il proprio parere in un contrasto di opinioni, decidere in un senso piuttosto che in un altro: è importante che il governo abbia preso posizione contro l’estremismo radicale;

prendere posto → mettersi a sedere, specialmente in un locale pubblico: lo spettacolo sta per cominciare, prendete posto; mentre prendere il posto significa sostiuire: un collega prenderà il mio posto in ufficio durante la mia assenza;

prendere sonno → addormentarsi: oggi sono molto stanco, stanotte non riuscivo a prendere sonno e mi sono addormentato molto tardi;

prendere tempo → temporeggiare, indugiare: quando sono in difficoltà preferisco prendere tempo piuttosto che agire d’impulso;

prendere nota (di qualcosa) → annotare, memorizzare, prendere in considerazione: ho preso nota del tuo consiglio;

prendere parte (a qualcosa) → partecipare a qualcosa: mi dispiace non aver preso parte alla vostra riunione, ma ero troppo occupato;

prendere atto (di qualcosa)→ constatare che qualcosa è avvenuto, rendersi conto di qualcosa, accettarlo: la vostra storia è finita, devi prenderne atto;

prendere servizio → cominciare a lavorare in un luogo, cominciare un turno di lavoro: ho trovato lavoro! Prendo servizio domani mattina;

prendere quota → inalzarsi, alzarsi in volo, in senso figurato aumentare, progredire, migliorare la propria posizione: dopo un decollo difficoltoso, l’aereo ha cominciato a prendere quota; durante le ultime partite la squadra ha finalmente preso quota.

- Publicidade -

Artigos recomendados